I conflitti del Medio Oriente

الغلاف الأمامي
Giunti Editore, 2006 - 158 من الصفحات
Terra di conflitti, il Medio Oriente deve al controllo dell'impero ottomano nel 1918 e alla successiva separazione tra le potenze coloniali la ragione delle ripetute crisi che ne contrassegnano la storia: da allora, la creazione di Stati dalle frontiere contese è motivo di contrasti che si innestano su rivalità ancestrali. Dopo la seconda guerra mondiale la creazione dello Stato di Israele in un contesto ostile ha provocato l'esodo di un popolo, quello palestinese, e catalizzato tutti i conflitti regionali. Ma, segno dei tempi nuovi, il petrolio ha contribuito al moltiplicarsi delle tensioni: all'origine di straordinarie ricchezze e di povertà abissali l'oro nero ha scardinato il mito della ''nazione araba'' e favorito il sorgere dell'islamismo, un movimento che si alimenta della lotta contro la miseria e l'ingiustizia. Dopo la guerra del Golfo del 1991, le alterne vicende del processo di pace tra Israele e lo Stato palestinese, l'offensiva del terrorismo islamico e la guerra in Iraq e la caduta di Saddam Hussein, il Medio Oriente si conferma ancora una volta un tassello fondamentale di un nuovo ordine internazionale tutto da costruire.

ما يقوله الناس - كتابة مراجعة

لم نعثر على أي مراجعات في الأماكن المعتادة.

طبعات أخرى - عرض جميع المقتطفات

معلومات المراجع